Il gìoco è riservato ai maggiorenni e può creare dipendenza patologica.

Legal Icons
Scommesse

Barcellona, le partite chiave della Liga 2017-18

Il decennio del dominio in campionato del Barcellona ha regalato un altro trofeo al palmares della squadra lo scorso fine settimana, avendo conquistato la Liga per la settima volta in 10 anni e la 25° in totale.

Persino nei tre anni in cui non hanno vinto il campionato, i blaugrana furono in grado di puntare al titolo fino alla fine, facendoselo scappare dalla mani solo dopo aver perso gli scontri diretti con Atletico Madrid nel 2014 e Real Madrid lo scorso anno.

Quest’anno invece, il titolo non ha mai veramente rischiato di essere vinto da qualcun’altro, complice un Barcellona ancora imbattuto in campionato a 11 punti dall’Atletico Madrid.

Oltre alla Liga, Valverde è riuscito a conquistare anche la Copa del Rey vincendo in finale contro il Siviglia. Per il tecnico spagnolo però ci sono dei dubbi sul fatto che possa restare l’anno prossimo vista l’improvvisa ed inaspettata eliminazione della Champions League contro la Roma.

Ecco cinque partite chiave che hanno permesso ai catalani di scappare con il titolo.

Barcellona – Valencia: 1-1 (26 novembre 2017)

Il Valencia ringiovanito di Marcelino Toral arriva al Bernabeu nel novembre 2017 ancora imbattuto.

Il primo tempo vede annullare un goal a Lionel Messi, nonostante la palla avesse superato di molto la linea bianca di porta. Al minuto 60’ però il Valencia passa in vantaggio con il goal di Rodrigo. Sembra finita quando Jordi Alba, a meno di 10 minuti dalla fine, su assist magistrale di Messi, insacca la palla in rete e chiude la gara sull’1-1.

L’importanza di questo match non può essere sottovalutata. Se il Valencia fosse riuscito a vincere, si sarebbero piazzato ad un punto dal Barcellona, tagliando di netto la corsa in solitaria dei padroni di casa in testa al campionato.

Real Madrid – Barcellona: 3-0 (23 dicembre 2017)

I Clasicos sono sempre delle partite imprevedibili. Il Real Madrid di metà campionato però stava facendo fatica, e l’occasione per il Barcellona era veramente troppo ghiotta, anche se il fattore poteva fare la differenza.

Primo tempo tranquillo con le due squadre studiandosi sull’attenti. Nel secondo tempo invece, ci pensa Suarez a rompere il ghiaccio, mettendo il Real in scia al 53’ minuto. Poco dopo, Messi realizza il rigore del 2-0. Chiude in bellezza Aleix Vidal, segnando il terzo goal nei minuti di recupero. Questa vittoria porta il Barcellona a 9 punti dalla seconda, l’Atletico Madrid, mentre il Real Madrid viene bloccato a 14 punti di distanza dai rivali di sempre. Una vittoria del Real Madrid avrebbe portato la squadra di Zidane a -7 e quindi campionato riaperto.

Real Sociedad – Barcellona: 2-4 (14 gennaio 2018)

I tifosi del Barcellona avranno pensato di essere sotto la solita maledizione dell’Anoeta. La loro squadra non aveva ancora conquistato una vittoria su quel campo dal 2007, quando Frank Rijkaard era alla guida, ed ora si ritrova sotto di due goal nei primi 30 minuti.

Tuttavia, la capacità di recupero del Barcellona si concretizza al 39’ con il goal di Paulinho. Nel secondo tempo invece ci sono solo i catalani. Luis Suarez piazza il secondo e terzo goal, prima che il calcio di punizione di Lionel Messi chiuda definitavamente l’incontro. Ancora una volta, la loro striscia di imbattibilità è salva.

Barcellona – Girona: 6-1 (24 febbraio 2018)

Le goleade nella Liga non sono un evento raro, soprattutto quando il Barcellona è in giornata. Espanyol, Eibar e Real Betis sono alcune delle squadre che avevano già provato l’ira della compagine catalana, ma il 6-1 contro il Girona di questo febbraio è stato sicuramente l’incontro più dominato della stagione da parte della capolista.

Stranamente, il primo goal è quello del Girona a soli tre minuti dal calcio d’inizio. I 42 minuti successivi però sono solo per i Blaugrana: doppietta di Messi e di Suarez e tutti negli spogliatoi. Il secondo tempo regala un’altra occasione a Suarez che completata la sua tripletta. Spazio anche a e Coutinho, con un capolavoro da fuori dall’area.

Barcellona – Atletico Madrid: 1-0 (4 marzo 2018)

Se c’è un periodo “nero” (se così lo possiamo chiamare) durante il campionato del Barcellona di quest’anno è sicuramente quello del mese di marzo. Dopo tre pareggi in cinque partite, l’impressione era quella che la compagine di Messi stesse cominciando a perdere colpi.

Questa è la premessa con la quale l’Atletico Madrid arriva al Camp Nou, avendo chiuso il gap tra le due squadre a cinque punti e sapendo che una vittoria avrebbe ridotto drasticamente il distacco dalla capolista. È però il solito Lionel Messi che con un calcio di punizione nel primo tempo agguanta il goal del vantaggio. Il resto della partita è un batti e ribatti che non porta a nessun’altro goal. Risultato, otto punti di vantaggio e la Liga rimane salda nella mani del Barca.