Il gìoco è riservato ai maggiorenni e può creare dipendenza patologica.

Legal Icons
Scommesse

Juventus: I Migliori Undici di tutti i tempi

Con 2 Champions League, tre Europa League, due Supercoppe e 2 Coppe Intercontinentali, la Juventus è sicuramente nella top 5 dei club più di successo d’Europa. Il tutto, accompagnato da un numero di scudetti che, con quello di quest’anno, toccano i 33.

Al di là dei trofei, la Vecchia Signora è stata la casa di alcuni dei giocatori più forti della storia. Da John Charles a Gianluigi Buffon, passando per Giampiero Boniperti e Alessandro Del Piero. È per questo che scegliere i Migliori 11 che abbiano mai portato il bianconero si prefissa un obbiettivo tutt’altro che semplice.

PORTIERI

Gianluigi Buffon
Stagioni2001-2008

E chi potrebbe essere se non lui? Gianluigi Buffon, dal suo traferimento record per 53 milioni dal Parma, è stato il numero 1 della Juventus per ben 16 stagioni. 9 di queste annate sono finite alzando al cielo uno scudetto.

Riflessi da gatto e una leadership autoritaria sono il suo biglietto da visita, oltre ad un’eccellente senso della posizione.

La Federazione Internazionale di Storia e Statistica del Calcio (IFFHS) lo ha nominato miglior portiere degli ultimi 25 anni. In Serie A i titoli vinti da Buffon come Miglior Portiere del campionato ammontano a 12.

Oltre alle sue capacità sul campo, Buffon era stato uno dei pochi rimasti dopo il caso Calciopoli e la retrocessione in Serie B. Attaccamento alla maglia e abilità aliene assicurano a Buffon un posto nella nostra Top 11.

Alternativa Dino Zoff

DIFENSORI

Ciro Ferrara
Stagioni1994 -2005
PosizioneCentrale

Ryan Giggs lo definì uno dei difensori più arcigni con il quale si sia mai confrontato. Un’opinione per nulla discutibile.
Estremamente elegante e allo stesso tempo molto aggressivo, Ferrara è ben ricordato per la sua compostezza, atletismo, tecnica e abilità con la palla.

Tra le altre cose, fu il primo a segnare nella lotteria dei rigori della finale di Champions League del 1996, quella che regalò il trofeo ai bianconeri.

Considerato uno dei migliori difensori centrali della sua generazione, Ferrara rimase una scelta titolare dal 1994 fino al 2005 con la Juventus, prima di lasciare definitivamente l’attività per infortunio.

Alternativa Claudio Gentile (1973-1984)

Gaetano Scirea
Stagioni 1974 -1988
Posizione Centrale

Gaetano Scirea, il miglior libero della storia del nostro campionato insieme a Baresi, era considerato un muro impenetrabile. Tatticamente e tecnicamente intelligente, Scirea possedeva uno strano mix di abilità difensive e offensive non indifferenti. Insomma, tutto quello che cerchereste in un difensore centrale.

Inoltre, era considerato il leader indiscusso di quella Juventus incredibile dei primi anni 80. Emozionalmente disciplinato, calmo e mentalmente forte, la sua presenza in campo dava sicurezza ai suoi compagni.

Nella sua carriera, Scirea ha vinto 7 titoli Serie A, una Champions League e un Mondiale, prima della tragica morte per incidente d’auto avvenuta all’età di 36 anni.

Alternativa Giorgio Chiellini

Antonio Cabrini
Stagioni1976 -1989
PosizioneTerzino sinistro

Antonio Cabrini è senza dubbio il miglior terzino sinistro della storia del calcio italiano dopo Facchetti. Nei 13 anni passati a Torino, Cabrini ha partecipato a quasi 300 gare con la maglia bianconera.

Con la Juventus, il difensore vinse la Coppa Europea nel 1985, l’equivalente della Champions League. Oltre alla difesa, le capacità offensive di Cabrini erano eccezionali. Ottimo dribbling, senso del gol e i suoi cross perfetti lo aiutarono a ridefinire il ruolo di terzino.

Cabrini fu un enorme aiuto per la difesa juventina come per quella della sua nazionale. In campionato, gli scudetti vinti dal terzino ammontano a 6.

Alternativa Fabio Grosso (2008-2012)

Lilian Thuram
Stagioni 2001 -2006
Posizione Terzino Destro

Possibilmente il terzino destro francese più forte di tutti i tempi, Lilian Thuram è stato uno dei pilastri della difesa bianconera dei primi anni 2000. Estremamente fisico, resistente e insormontabile. In più, un difensore piuttosto tattico e tecnicamente elegante per la sua stazza.

Estremamente versatile sia al centro che ai lati della difesa, Thuram ha avuto un ruolo cruciale nelle vittorie dello scudetto del 2002 e 2003. Oltre agli scudetti, il francese ha fatto parte dell’impresa delle due finali di Champions League del 2002 e 2003. Il difensore ha collezionato 200 presenze con la maglia della Juventus prima del suo addio nel 2006.

Alternativa Gianluca Zambrotta (1999-2006)

CENTROCAMPISTI

Giuseppe Furino
Stagioni 1969 -1984
Posizione Mediano centrale

Ogni squadra necessita di un giocatore che controlli il ritmo del gioco in ogni momento, e per la Juventus degli anni 70/80 quella persona era Giuseppe Furino. Piccolo ma tenace e tecnicamente versatile, Furino è senza dubbio uno dei mediani di spessore più agguerriti di sempre.

Lavoratore instancabile del centrocampo, Furino era riconosciuto per la sua stamina e la sua visione di gioco. Oltre alle qualità difensive, il centrocampista differiva dal resto per le sue capacità tecniche.

Furino giocò un ruolo fondamentale nella vittoria della Coppa UEFA del 1977 con la Juventus, nella quale venne nominato Miglior Giocatore. Inoltre, aiutò la sua nazionale ad arrivare in finale dei Mondiali 1970. Tra il 1972 e il 1984, Furino portò a casa ben 8 titoli di Serie A.

Alternativa Luis Monti (1930 – 1939)

Pavel Nedved
Stagioni 2001 -2009
Posizione Ala sinistra

La Furia Ceca è forse il centrocampista più completo di questa lista. Tra le migliori abilità ricordiamo il tiro potente dalla distanza, i cross precisi, i passaggi accurati e la grande esplosività.

Ma al di là di queste abilità, la miglior caratteristica di Nedved era forse la forza di sacrificio. Il giocatore passava interi incontri correndo su e giù per il campo, dirigendo una volta l’attacco per poi tornare in difesa, senza mai fermarsi.

Quando Zidane se ne andò da Torino per unirsi al Real Madrid, Nedved divenne il suo diretto sostituto. Un ruolo importante e di responsabilità, che il ceco intraprese con onore. Con il francese, è possibile che Nedved sia stato il miglior centrocampista juventino degli ultimi 30 anni.

Tra le altre cose, Nedved vinse nel 2003 il Pallone d’Oro dopo aver demolito da solo il Real Madrid nelle semifinali di Champions League di quell’anno. Tra i trofei vinti dal giocatore ci sono due Coppe Italia e due Scudetti.

Alternativa Didier Deschamps (1994 – 1999)

Roberto Baggio
Stagioni 2001 -2009
Posizione Centrocampista Avanzato Centrale

Il talento della sua generazione, Roberto Baggio era il terrore delle difese degli anni 90’ quando giocava per la Juventus.

Il suo debutto non fu del tutto gradito dai tifosi juventini, che inizialmente non lo videro come un possibile sostituto del grande Platini. Comprato dalla Fiorentina per 25 miliardi di lire, record dei suoi tempi, entrò in squadra ereditando il numero 10 della leggenda francese.

In poco tempo però, Baggio si guadagnò il rispetto dei tifosi. Nelle sue 200 presenze in bianconero, l’attaccante segnerà 115 gol e durante il suo terzo anno di militanza diventerà capitano della Juventus.

Dopo cinque anni di servizio lascierà il club nel 1995, avendo regalato alla Juventus uno scudetto, una Coppa Italia e una Coppa UEFA, grazie alla sua leadership, visione di gioco e abilità da playmaker. In più, il 1993 è l’anno del Pallone d’Oro, davanti a Bergkamp e Eric Cantona.

Alternativa Paolo Tardelli (1976 – 1985)

Michel Platini
Stagioni 1982 -1987
Posizione Centrocampista Avanzato di Destra

Negli ultimi anni, Michele Platini si è reso protagonista per le sospensioni dietro alcuni pagamenti sospetti ricevuti in sede FIFA. Ma all’inizo della sua carriera da giocatore, i suoi meriti erano ben altri.

Giocatore dall’eleganza innata e dalla superba visone di gioco, Platini è uno dei playmaker migliori che abbia mai calcato un campo di calcio. Chiamato Le Roi, il Re, per la sua presenza in campo, Platini rappresentò il cuore del centrocampo juventino nei suoi 5 anni di militanza. Nelle 147 presenza con la maglia bianconera, il francese riuscì a siglare 68 gol, nonostante il suo fisico piuttosto gracile.

Con la maglia numero 10, vinse due titoli Serie A e una Coppa Europea nel 1985. Il suo record come capocannoniere per tre anni consecutivi nel campionato italiano è testamento del suo genio.

Alternativa Zinedine Zidane (1996 – 2001)

ATTACCANTI

John Charles
Stagioni 1957 -1962
Posizione Attaccante di sinistra

1 e 90 per 88 kilogrammi di peso, John Charles era la presenza di spessore dell’attacco juventino degli anni 50’ e 60’. Era soprannominato Il Gigante Buono per non aver mai ricevuto un’ammunizione in 25 anni di carriera.

Charles, assieme ad altre leggende come Omar Sivori e Giampiero Boniperti, formava il tridente d’attacco delle meraviglie del tempo. La sua forza, oltre al suo tiro potente, garantirono alla Juventus tre scudetti e due Coppe Italia nei suoi 5 anni di militanza.

Data la sua stazza, Charles era uno dei giocatori più versatili di sempre, in grado di giocare sia da centrale d’attacco che di difesa. Già solo per quest’ultima caratteristica, siamo onorati di piazzarlo nella lista.

Alternativa Giampiero Boniperti (1946 – 1961)

Alessandro Del Piero
Stagioni 1993 -2012
Posizione Attaccante di destra

Chiudiamo questa lista con il giocatore icona della Juventus degli ultimi anni. Entrato in campo con la maglia bianconera per ben 777 volte, Del Piero è considerato l’anima della sua squadra. Da queste 700 e passa presenze, l’attaccante è stato in grado di collezionare 346 gol.

Tatticamente versatile, Alex poteva giocare in qualunque posizione davanti alla linea di centrocampo. Creatività, genio, dribbling e visione di gioco. E un piede destro con il contagiri!

Alex ha speso 11 dei suoi 19 anni alla Juvetus come capitano, vincendo diversi trofei lungo la strada: 6 titoli Serie A, 4 Supercoppe Italiane, e una Champions League. Inoltre, è stato una delle pedine più importanti nella vittoria dei Mondiali del 2006.

La sua carriera ha subito diversi sali-scendi, soprattutto negli ultimi anni. Nonostante tutto, Del Piero verrà per sempre ricordato come uno dei giocatori più acclamati e leali della sua società.

Alternativa David Trezeguet (2000 – 2010)


Visita NetBet Scommesse

Scritto da Andrea Gorio