Il gìoco è riservato ai maggiorenni e può creare dipendenza patologica.

Legal Icons
Scommesse

Kobe Bryant : la Top 5 della sua carriera

Il mondo dello sport si ferma a pochi attimi dalla scomparsa di uno dei più grandi di sempre. Kobe Bryant e la figlia Gianna, insieme ad altre 7 persone, sono rimasti vittime di un incidente in elicottero, avvenuto la mattina del 26 gennaio nei pressi di Los Angeles.

Mettere nero su bianco cosa questo giocatore abbia dato al mondo dello sport è un’impresa pressochè impossibile. Tre titoli MVP, 5 campionati vinti, e una media di 25 punti a partita sono solo alcune delle vette raggiunte da Kobe nei vent’anni di militanza tra le file dei Los Angeles Lakers. Il numero 24 su sfondo giallo viola, una delle magliette più vendute della storia del basket.

In questo momento difficile per tutti gli appassionati di scommesse NBA e non solo, abbiamo pensato di raccogliere in un articolo le 5 migliori performance di uno dei pilastri della storia del basket.

 

5 – vs. Portland Trail Blazers, 2007

Un’annata difficile per i Lakers quella del 2006/2007. La chiusura del campionato in settimana posizione aveva garantito alla squadra il passaggio ai playoff. Un’avventura durata solo 5 gare prima dell’uscita dai giochi prematura per mano dei Phoenix.

Tuttavia, la partita contro Portland di regular season di quell’anno fu teatro di una delle migliori performance di Kobe Bryant. Un esempio perfetto di versatilità, tra tiri da tre, due e terzo tempo. Il Black Mamba finirà con 65 punti, 7 rimbalzi e 3 assist, abbastanza da portare a casa il risultato.

4 – vs. New York Knicks, 2009

Passano due anni e i Lakers ritornano al top della forma, nel campionato che regalerà ai californiani il loro 15˚ titolo NBA della storia. Le statistiche dei giallo viola capolisti prima di questo incontro contavano 37 partite vinte su 46.

La cornice della partita è il suggestivo Madison Square Garden. Gli avversari, i New York Knicks di Wilson Chandler e dell’appena approdato Danilo Gallinari.

Questa volta, il Black Mamba finisce con 61 punti sul tabellino e ancora una volta mette in mostra quanto nessun punto del parquet sia off-limits per tirare a canestro. 19 su 31 da due, 50% dai tre punti e nessun errore nei 20 tiri dalla lunetta. Oltre alla performance, è anche record di punti al Madison Square Garden segnati da un singolo giocatore.

Alla fine della partita, il numero 24 uscirà dal campo tra i cori “MVP! MVP!”dei tifosi dei Knicks, trofeo che successivamente gli verrà assegnato a fine campionato (MVP finals award).

3 – vs. Dallas Mavericks, 2005

Simile numero di punti, ma questa volta con un quarto di meno a disposizione!
Nel 2005, i Mavericks non erano sicuramente l’ultima ruota del carro. Eppure, quella sera del 20 dicembre 2005, la strabiliante forma del congiunto di Dallas non potrà nulla a fronte delle gesta di un singolo giocatore.

Sarà un’altra di quelle sere over 60 per Kobe, e fin qui nulla di nuovo. Se non fosse, che tutti quei punti arriveranno in soli tre quarti di partita. A 12 minuti dal termine, il tabellone segna Mavericks 61 – Bryant 62.

Kobe non entrerà nel quarto quarto, decisione di coach Jackson. Non potremo mai sapere cosa avrebbe fatto Bryant con un altro tempo a disposizone. Di certo, c’è che 62 punti in 32 minuti fanno di questa partita una delle sue migliori prestazioni.

2 – vs. Utah Jazz, 2016

E come in uno scontatissimo film hollywoodiano anni 90’, è l’ultima partita del campione a fare la differenza. Dopo 20 anni di NBA, Bryant è finalmente pronto a lasciare il mondo del basket giocato.

L’addio definitivo è previsto per il 13 aprile del 2016 allo Staples Center contro Utah. Tutti avrebbero scommesso su una performance esplosiva da parte di Kobe. Meno gente però, avrebbe scommesso su un totale di 60 punti segnati da un ormai anziana guardia tiratrice.

Potrebbe finire meglio di così? In realtà, si!

Al di là del numero di punti, ad infiammare l’arena e le televisioni di tutto il mondo è il finale. Potremmo spiegarlo a parole, ma lascieremo a fare a YouTube.

 1 – vs. Toronto Raptors, 2006

A 14 anni da Los Angeles vs Toronto del 2006, è davvero difficile pensare a qualche fan dello sport che non conosca questa partita. Una posizione nella nostra classifica parecchio scontata quella che stiamo per descrivere, ma senza dubbio la migliore di tutte.

Bryant, si sa, è un giocatore che di tiri se ne prende a partita. Quella sera del 22 gennaio 2006, il cestista finirà la gara con 46 tentativi dal campo e farà la storia di questo sport.

I Punti totali sono 81: 28 su 46 da due, 7 su 13 da tre, e 18 su 20 dal tiro libero.

La gara contro Toronto regala a Kobe il secondo posto nella classifica del maggior numero di punti segnati in partita. Pur essendo ancora lontano dai 100 punti segnati da Wilt Chamberlain, questo è in assoluto il miglior risultato mai raggiunto da un singolo individuo nell’era del basket moderno. Una gara vinta praticamente da solo.

CATEGORIE