Il gìoco è riservato ai maggiorenni e può creare dipendenza patologica.

Legal Icons
Casinó

I mazzieri, questi sconosciuti

Il croupier, comunemente chiamato anche mazziere o dealer, è colui che si occupa di amministrare il gioco nelle sale dei casinò. I suoi compiti vanno dal distribuire le carte, al raccogliere le puntate dei giocatori e amministrare loro le vincite, fino al gestire l’andamento dei giochi da tavolo.

Ovviamente stiamo parlando di gente preparata ad eseguire il proprio lavoro nel modo più prefessionale possibile. Normalmente, prima di poter cominciare a lavorare, i futuri dealer sono infatti obbligati a seguire un periodo di preparazione più o meno lungo a seconda della specializzazione scelta.

Infatti, per quanto possa sembrare un lavoro piuttosto semplice, uno sguardo più approfondito vi farà notare quanto questa professione sia tutt’altro che un gioco da ragazzi. Al di la degli orari, molto spesso divisi in turni che finiscono a tarda notte, il mazziere non può permettersi errori e deve riuscire a mantenere un livello di concentrazione molto alto qualunque sia la situazione, persino in quelle nelle quali si ha a che fare con personaggi scomodi seduti al tavolo, come bari, cattivi perdenti e gente ubriaca.

Non per nulla, i croupier dei casinò che si rispettino ricevono normalmente delle buone mance e hanno a disposizione diverse pause durante il giorno per rilassarsi. Inoltre, questo lavoro da spesso la possibilità di conoscere moltissima gente diversa proveniente da tutto il mondo, se si ha la fortuna di lavorare in una della grosse case gioco americane.

Una vera e propria carriera professionale

Alcuni mazzieri professionali definiscono il loro lavoro come un impiego emozionante e gratificante, ma allo stesso tempo molto esigente. Da un lato, devono essere in grado di aver a che fare con ogni tipo di cliente. Devono essere capaci di simpatizzare con quelli che hanno appena perso grosse somme e allo stesso tempo rallegrarsi dei vincitori di quelle somme seduti allo stesso tavolo. Inoltre, devono sapersi comportare in caso un giocatore perda la pazienza dopo una perdita.

Molte delle scuole che si dedicano ad offrire corsi per mazzieri sono finanziate dai casinò che, una volta conseguito il diploma, hanno la possibilità prima di qualunque altro casinò di disporre del neo diplomato. Durante i corsi, oltre ad impare le regole di ogni gioco del casinò, agli aspiranti croupier viene isegnato come comportarsi al tavolo, come dare le carte e i movimenti consoni alla professione.

Le persone che fanno questo lavoro hanno grosse responsabilità da gestire, avendo spesso a che fare con grosse somme al tavolo da gioco, ed è per questo che la preparazione deve essere delle migliori in diversi aspetti. Prima di tutto, il dealer deve possedere una capacità di calcolo non comune, o per lo meno deve disporre di un’agilità mentale che gli permetta di contare le carte in maniera rapida mantenendo la fludità del gioco.

A tutti mazzieri inoltre, viene fatta firmare una carta nella quale si impegnano a riportare alla dirigenza qualunque atto illecito al quale assistano durante l’esercizio delle loro funzioni.

Per ultimo, è motlo importante che il mazziere sappia comunicare in maniera effettiva con le persone attorno a lui. I movimenti, come le parole utilizzate durante una partita di poker per esempio, devono seguire un protocollo atto a fornire la totale chiarezza e trasparenza delle decisioni del croupier. Quindi, lavorando con clienti molto diversi l’uno dall’altro nei modi di porsi e di comportarsi, il lavoro del mazziere è quello di farsi capire il meglio possibile da tutta la cerchia di persone attorno al tavolo.

Generalmente, il salario dei croupier non è sicuramente dei più alti. Quello cher porta i mazzieri a guadagnarsi la pagnotta sono in relatà le mance dei clienti, sopratutto per quanto riguarda i casinò americani. Un salario di un croupier americano, unito alle tips ricevute, può anche arrivare a 100,000 dollari l’anno.

Un paio di aneddoti

Lavorando in un ambiente così vario e per certi versi interessante, gli aneddoti e le storie legate al mondo dei casinò potrebbero riempire i libri di una biblioteca. Non è raro per esempio vedere gente in tuta capace di richiedere migliaia di euro in fiches mentre il tizio al lato in giacca e papillon si accontenta di 50 euro di gettoni.

La reazione dei clienti è quello che richiama spesso l’attenzione nelle storie raccontate dai mazzieri. Anche qui, non è poi così raro che una vincita di milioni di dollari venga festeggiata solo con una smorfia che ricorda un sorrisetto. Sempre meglio però delle reazioni di chi putroppo non si sa controllare e perde la testa in maniera eccessiva in caso la fortunia gli volti le spalle. I casinò sono infatti obbligati ad avvalersi di uno o più bodyguard per arginare gli episodi di violenza che esplodono di tanto in tanto.

Se mai stiate pensando ad una carriera da croupier sappiate che quello del mazziere è un lavoro vero e proprio!