Scommesse

Premier League Manchester United: Quante Vittorie

premier league

Il Manchester United è sicuramente uno dei club più importanti nella storia della Premier League, oltre ad essere, almeno per ora, il team che detiene il record di vittorie nel massimo campionato inglese. Questo nonostante da alcuni anni non sia in corsa per la vittoria del torneo. A dimostrarlo, ad esempio, ci sono anche le NetBet scommesse che, almeno recentemente, hanno sempre messo in vetta Liverpool e i cugini del City di Pep Guardiola.  

In questo articolo vi parleremo della storia dei Red Devils in Premier League partendo dai primi successi fino alle ultime stagioni. Così facendo, quindi, conoscerete tutto sulla storia di questo club storico che può vantare centinaia di milioni di tifosi in tutto il mondo. 

Premier League

Prima di iniziare a parlare del rapporto tra il Manchester United e la premier, dobbiamo parlare innanzitutto del massimo campionato inglese. La Premier League, invece, è un campionato nato relativamente da poco e, precisamente nel 1992. Prima, però, c’era la First Divisione, ovvero il campionato più antico al mondo, nato nel 1888 e andato avanti, per l’appunto, fino al 1992. 

Nel corso di quest’anno, infatti, i club decisero di abbandonare la competizione che si svolgeva sotto l’egida della Football League, per poter gestire al meglio i diritti TV e i proventi. 

Una scelta epocale che, però, ha sicuramente dato i suoi frutti. Non a caso, infatti, negli ultimi anni il massimo campionato nazionale britannico è quello più importante sia dal punto di vista economico che da quello dei risultati. 

Negli ultimi anni, infatti, le squadre inglesi sono riuscite a trionfare sia in Champions che in Europa League. Nel 2016-207, ad esempio, proprio il Manchester United ha trionfato in quest’ultima competizione europea. 

Ora che ne sappiamo di più sul massimo campionato nazionale, sappiate che quando ci riferimento alla Premier League intenderemo il campionato di calcio inglese in generale. Di conseguenza, terremo in considerazione anche gli anni precedenti al 1992. 

Manchester United – Premier League: Quasi 100 Anni di Storia

Il Manchester è tra le prime squadre in Inghilterra per numero di apparizioni nella massima competizione nazionale. Fino al 2020, infatti, può vantare novantasette apparizioni che, ovviamente, sono destinate a crescere. Ogni anno, infatti, è sempre nelle prima posizioni della classifica anche se, almeno ultimamente, quasi mai in lizza per vincere.

Il club nasce nel 1878 come il nome preciso di Newton Heath Football Club, con la sua sede ufficiale a Newton Heath. A formare la squadra di calcio ci sono i lavoratori “Lancashire and Yorkshire Railway”, cioè la linea ferroviaria. Questa squadra, infatti, sfidava le altre stazioni ferroviarie.

Nel 1892 la squadra accede alla First Division. Dieci anni dopo, però il club si ritrova in pessime condizioni economiche. Un gruppo di imprenditori, però, insieme all’allora capitano della squadra Harry Stafford, paga i debiti e, precisamente il 28 aprile 1902 il club cambia nome. Nasce a questo punto il Manchester United Football Club e i colori sociali diventano gli attuati rosso-nero.

I Primi Successi

Come detto, il Manchester vanta quasi cento anni di storia nella Premier League e anche tanti successi. Al momento si ferma a venti titoli. Il primo successo in assoluto lo ha ottenuto nel 1907-1908 mentre il secondo arriva nel 1910-1911. Poi c’è un lunghissimo digiuno fino al 1951-1952, anno in cui ottiene il terzo successo in campionato. 

Il vero exploit di questo club, però, si ha negli anni Novanta, grazie anche alla guida di Sir Alex Ferguson, visto che ottiene una serie di incredibili vittorie, tra cui bisogna citare le otto tra il 1992 e il 2003. E diventa, naturalmente, anche un punto di riferimento per le scommesse calcio.

Le Ultime Vittorie 

Le vittorie più recenti della Premier League ottenute dal Manchester United risalgono alle stagioni 2007/08 e al 2012/2013. In entrambi i casi sulla panchine del club sedeva Sir Alex Ferguson. Anzi, c’è da dire che la stagione terminata nel 2013, è stata l’ultima dello storico allenatore scozzese sulla panchina dei Red Devils. 

Nel Manchester United del 2007 spiccano tantissimi campioni che fanno la differenza. Dobbiamo citare i punti di riferimento storici come Rio Ferdinand, Ryan Giggs e Paul Scholes. A questi, poi, si affiancò Wayne Rooney, Carlitos Tevez e Cristiano Ronaldo i quali, rispettivamente, siglano nel corso della stagione 12, 14 e 31 reti. Per il portoghese, poi, le marcature messe a segno gli valgono anche la vittoria della classifica capocannoniere. 

La vittoria della Premier League fu praticamente al cardiopalma considerando che il Manchester e il Chelsea fino alla terz’ultima giornata avevano solo tre punti di distanza a favore dei Red Devils. 

Ma c’era da giocare lo scontro diretto in cui ha la meglio il Chelsea che, quindi, raggiunge in vetta il Manchester ma resta secondo in virtù della differenza reti. Alla fine, al Manchester basterà vincere entrambe le gare per conquistare il titolo. 

Stagione 2012/2013

Nel corso di questa stagione, invece, c’è che non c’è mai stata grande competizione visto che il Manchester si è piazzato in vetta alla classifica alla nona giornata e da quel momento non l’ha più abbandonata. Alla fine, infatti, ha vinto il titolo con undici punti di vantaggio sui cugini del City, in quel momento guidati da Roberto Mancini, e quattordici punti sul Chelsea. 

A trascinare la squadra ci furono sicuramente le dodici reti di Rooney e, soprattutto, le ventisei marcature dell’attaccante olandese Robin Van persie che gli valsero anche il titolo di bomber della Premier League, diventando un vero e proprio idolo delle scommesse live. Quando c’era in campo lui, infatti, il Manchester era come se partisse sempre in vantaggio di una rete, data la sua grandissima abilità nel trovare la porta in qualsiasi momento.  

CATEGORIE