Scommesse

Twitter e le Scommesse: Cosa li Lega?

Twitter e le scommesse

In questo articolo scopriremo insieme qual è il rapporto tra Twitter e le scommesse, come si evolve e quali sono i benefici di questo legame e quali, invece, i contro.

Twitter è una delle principali piattaforme di microblogging e notizie al mondo. Ormai tutti lo conoscono e lo usano per diffondere le proprie idee e messaggi. E anche il mondo della scommessa non è rimasto indifferente al suo fascino, anche se in modalità del tutto differenti tra loro come vedremo a breve.  

Saranno informazioni curiose da conoscere ma non solo. Vi aiuteranno anche a venire a conoscenza di alcuni elementi che potrebbero aiutarvi nel trovare le migliori puntate. Ma non perdiamoci in chiacchiere e iniziamo il nostro viaggio. 

Twitter e le Scommesse

Informazioni, News ed Offerte

Il primo settore che andremo a vedere e che, ovviamente, riguarda il binomio Twitter-scommesse è la possibilità di avere accesso a news sempre aggiornate e soprattutto in maniera rapida. 

Quasi ogni bookmaker, infatti, ha un proprio profilo su Twitter e lo usa, naturalmente, per far conoscere le ultime novità ai suoi iscritti ma non solo. Con le offerte bookmakers, infatti, si punta a conquistare nuovi giocatori convincendoli ad iscriversi sul sito. Molto spesso, però, queste promozioni sono temporanee, quindi è sicuramente meglio conoscerle tutte non appena vengono pubblicate. E Twitter è sicuramente il sistema migliore per farlo visto che basta cliccare su “Segui” al relativo profilo che intendete per l’appunto seguire con costanza, e riceverete delle notifiche non appena sarà pubblicato qualcosa di nuovo. 

Twitter, poi, è anche il sistema migliore per ricevere aggiornamenti e news sulle varie manifestazioni sportive. Nel caso in cui dovesse cambiare qualcosa, infatti, state certi che questa piattaforma sarà la prima su cui le novità saranno pubblicate. Di conseguenza, sarete sempre aggiornati e non rischierete di commettere errori. 

I Tipster

Un altro importante motivo per cui il mondo di Twitter e quello delle scommesse sono vicini, riguarda i profili di tantissimi tipster. 

Se non sapete cosa sono i Tipster non c’è bisogno di preoccuparsi perché ci siamo noi a darvi ogni informazione. Quando parliamo di tipster, ci riferiamo a personaggi che si dedicano ai pronostici sugli eventi sportivi e che, quindi, vengono spesso seguiti da un pubblico nutrito. Questi, infatti, studiano le varie gare, ne analizzano le statistiche e vanno alla ricerca delle migliori quote su cui è possibile puntare. Poi, una volta trovate le occasioni migliori sono soliti pubblicarle sui social e sulle piattaforme come Twitter. 

Attenzione, però, ad un dettaglio importante. Molto spesso il loro profilo su Twitter serve solo a far conoscere una parte dei pronostici visto che alcuni richiedono un costo di iscrizione per sottoscrivere un abbonamento e ricevere tutti i consigli. 

Starà quindi a voi decidere innanzitutto se vale la pena seguire questi tipster e quanto investire nelle puntate. Per quanto riguarda il primo elemento, vi consigliamo di informarvi tramite social e forum per capire il giudizio delle persone che hanno già un abbonamento con loro o che, comunque, hanno avuto una qualche esperienza. In questo modo, infatti, avrete già le idee un po’ più chiare. Inoltre, scegliete quelli che fanno al vostro caso. Alcuni, ad esempio, potrebbero essere specializzati solo sul basket mentre altri sulla tipologia bet live

In merito agli importi delle puntate, loro solitamente vi danno una cifra orientativa, ma starà a voi capire quanto sia il caso di puntare in base al vostro budget. Ricordate, infatti, che i tipster vi danno dei pronostici dopo un attento studio ma che non vi potranno mai dare la garanzia di vittoria che, tra l’altro, nessuno offre. 

Offese e Minacce su Twitter

Come detto all’inizio di questo articolo su Twitter e le scommesse, ci sono dei benefici che nascono dal rapporto di questi mondi, ma anche problemi. In tanti casi, questi riguardano soprattutto il fatto che gli scommettitori che hanno perso danno la colpa alle squadre e ai giocatori. I quali, a loro parere, sono rei di aver commesso degli errori e di non aver dato il massimo in campo. 

E non si tratta di casi isolati ma, anzi, sono episodi che si verificano fin troppo spesso. Molte persone, infatti, non capiscono che le scommesse devono rappresentare un hobby o un passatempo, un semplice modo per divertirsi e dare un po’ di brio alle partite. Ma molto difficilmente potrà diventare un lavoro o farvi cambiare vita. Proprio per questo, quindi, ricordate di giocare con responsabilità e accettare le eventuali perdite. 

Cosa che, come visto, non fanno molte persone. E non si limitano a semplici messaggi di disappunto per un risultato negativo. Al contrario, si rivolgono a giocatori, allenatori e dirigenti con parole quasi sempre offensive e con minacce di ogni tipo. 

Sono parole che nessuno vorrebbe mai leggere e assolutamente incomprensibili. Non mancano, inoltre, insulti razzisti. Un caso tra tutti, ad esempio, è quello accaduto ai giocatori inglesi che hanno sbagliato il penalty nella finale contro l’Italia agli Europei 2021. Una volta terminata la partita, i presunti tifosi hanno riversato il loro odio con offese di ogni genere. 

Una situazione talmente grave da far intervenire anche il Premier Boris Johnson. Questi, dopo aver letto quelle parole, disse: “I responsabili di questi terrificanti insulti dovrebbero vergognarsi di sé stessi”.

CATEGORIE